Dea Trio

dea-trio

Fonte: Dea Trio 

Dea Trio è la formazione Jazz costituita da Andrea Rea al pianoforte, Daniele Sorrentino al contrabbasso e Elio coppola alla batteria.

Un trio affiatato, con uno spiccato interplay, riesce a regalare emozioni. Il trio nasce circa quindici anni fa a opera di tre musicisti che nel corso degli anni hanno collezionato diverse esperienze.

A partire da Daniele, contrabbassista napoletano che ha collaborato con diversi musicisti sia in ambito teatrale che concertistico. E, ancora, il batterista Elio, altro membro del Dea Trio, ha studiato alla Berklee Music University di Boston. Infine, Andrea Rea, pianista versatile anche lui ricco di esperienze in teatro così come in concerto.

Nel corso degli anni la formazione ha collaborato anche con altri grandi artisti del panorama nazionale e internazionale. Hanno suonato con Stefano di Battista e Nicky Nicolay. E, ancora, con Benny Golson, Dee Dee Bridgewater, Scott Hamilton e tanti altri.

Questi tre musicisti hanno raccolto il loro vissuto per dare vita ad un album, “Secret Love”, pubblicato nel 2016 dall’etichetta Itinera.

Secret Love – Itinera

Nel 2016 i Dea Trio pubblicano il loro primo album, frutto di più di un decennio di affiatamento. “Secret Love” è il nome della loro opera, palesemente dedicata al titolo omonimo di un brano scritto da Sammy Fain nel 1953.

Gli altri brani sono tutte composizioni di Andrea Rea e Daniele Sorrentino, ad eccezione di alcuni standard. Uno è “The Duke” di Dave Brubeck” e l’altro è “Long ago and far away”.

Inoltre, nell’album “Secret Love” è presente anche un brano di Antonio Carlos Jobim, “Fotografia”. Un amalgama assolutamente da ascoltare, in cui si fondono le colorazioni Jazzistiche dei tre musicisti.

Non mancano, poi, sonorità alla Petrucciani, pianista a cui i tre si ispirano e chiari riferimenti al mondo della Bossa Nova.

Il primo brano è “Dea” di Daniele Sorrentino, ad ascoltarlo sembra di galleggiare, di volare dall’alto su tutte le cose. Si apre così, il viaggio di questi tre musicisti, a volte arrancando, a volte procedendo in modo fluido, tra ampi paesaggi delineati dalle note.

Altro brano di Daniele è “Suddenly” e “the Cube” in collaborazione con Andrea Rea. A chiudere l’album di Dea Trio è una composizione del pianista “Little Peach”.

Line up