Electric Ethno Jazz Trio

electric-ethno-jazz-trio

Electric Ethno Jazz Trio è la formazione composta da Stefano Giuliano al sax, Wha Wha, Octaver, Harmonaizer. Al basso elettrico, loop, fuzz e delay suona Domenico Andria. Infine, Pietro Ciuccio suona alle percussioni, voce, hang e loop.

Si tratta di un progetto che mescola diversi stili e linguaggi musicali, per dare vita a ritmiche e sonorità tipicamente etniche. Ai colori latin e afro si associa la musica elettrica, con forti influenze Jazz e Funky.

Non mancano, poi, atmosfere Mediterranee, suoni che provengono dalla tradizione musicale balcanica, spagnola, dell’Italia del Sud, del Maghreb e del Medio Oriente. Inoltre, arricchiscono il contesto gli omaggi al folklore nord europeo, con brani come “Un Celtico in Africa”

Electric Ethno Jazz Trio offrono al pubblico un melting pot moderno, con punte di tradizione e folklore. L’ascoltatore viene rapito dalle sonorità ambient, con brevi fraseggi mediterranei ma anche scozzesi.

A fare da collante è naturalmente la musica Jazz, musica di provenienza di tutti e tre i musicisti. E l’amore verso la musica tutta, di ogni periodo storico e di ogni origine geografica.

Non a caso possiamo ascoltare “Katinaki”, brano che racchiude in sé suoni provenienti dalla zona balcanica. E, ancora, “Mulegno”, più vicino al tango argentino, con percussioni che ricordano le nacchere.

Il progetto è, dunque, espressione di numerosi generi ed ha già fatto capolino in diversi eventi e manifestazioni. Stefano Giuliano, Domenico Andria e Pietro Ciuccio, infatti, hanno suonato a Ravello, in compagnia di Paola Saluruso. Un modo per omaggiare la musica cilentana e quella napoletana, rivisitate in chiave ethno-Jazz.

Electric Ethno Jazz Trio ha suonato anche al noto Jazz Club di Cava de’ Tirreni, “Il Moro”. E, ancora, al “Terzo Tempo Village” a San Mango Piemonte, sempre in provincia di Salerno.

Line up